Brano tratto da “Uno straniero con sotto il braccio un libro di piccolo formato” – Edmond Jabès

– Hai così paura di dover rispondere di te stesso a te solo?
Luminosità attonita nel ritrovarsi, senza esservi stata preparata, astro rosso acceso, di cui essa non era che il riflesso appassito.
L’hai amato troppo o amato male? Lo hai soltanto compreso?
Era così straziato che guardandolo vedevi solo il suo strazio?
Eppure, cominciavo ad attaccarmi a lui. Almeno l’ho creduto per un momento.
Aggrappato a lui nella mia solitudine, come un marinaio in lotta contro la morte si aggrappa all’albero spezzato della nave, in pieno oceano, in mezzo alla tempesta.
Oh notte. Mentre chiamo il mattino con tutta la mia voce
E’ veramente esistito? Esiste?
Dillo, infine
– Tu l’hai visto
– Come io ti vedo e tu mi vedi
– Sono io a vederti? Sei tu a vedermi?
Vedere il mondo. Vedersi. Vi sarebbe un sapere ignorato dal Sapere, sapere posseduto dall’occhio? Come se l’occhi alla maniera del cervello funzionasse per se stesso e ci trasmettesse solo quel poco che possiamo conoscere di ciò che avviciniamo? Come se l’occhio vedesse di più di quello che ci lascia vedere?….
L’occhio vede Dio nella sua assenza, là dove il nostro sguardo sprofonda: ma, sfuggendo alla nostra comprensione. Dio rimane per noi rigorosamente invisibile.
E’ percepito solo ciò che è pensato
“E’ questo vedere?
“E’ quello?
“Meglio chiudere gli occhi. Imparerò più dall’ombra che dall’apparenza delle cose” diceva un saggio
“Tu non puoi vedere Dio – diceva ancora questo saggio – ma Dio ti vede con i tuoi occhi”
E aggiungeva “Divino è lo sguardo dell’uomo”

(Edmond Jabès)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...