Logica pura 3

“”” Il fondamento è l’unità dell’identità e della distinzione; la verità di ciò che è risultato essere la distinzione e l’identità – la riflessione-in-sé che è per pure riflessione-in-altro e viceversa. E’ l’essenza posta come totalità.
Il principio di ragion sufficiente (Satz des Grundes) dice: «tutto ha la sua ragion(Grund) sufficiente»; il vero carattere essenziale di qualcosa non è la determinazione di qualcosa come identico a sé, né come diverso, né come semplicemente positivo, né come semplicemente negativo, ma è invece l’avere il suo essere in un altro che è la sua essenza come il suo essere-identico-a-sé. Così pure questo non è l’astratta riflessione in sé, ma in altro. Il fondamento è l’essenza essente in sé, e questa è essenzialmente fondamento, ed è fondamento soltanto in quanto è fondamento di qualcosa, di un altro.
L’essenza è dapprima apparire e mediazione in sé; come totalità della mediazione la sua unità con sé ora è posta come il superarsi della distinzione, e, quindi, della mediazione. Così si ristabilisce dunque l’immediatezza o l’essere, ma l’essere in quanto è mediato dal superamento della mediazione; – l’esistenza (Existenz).
Il fondamento non ha ancora alcun contenuto determinato in sé e per sé, e neppure è fine; perciò non è attivo, non è produttivo, ma, soltanto, un’esistenza viene fuori dal fondamento. Il fondamento determinato è dunque qualcosa di formale: una qualsiasi determinatezza in quanto è posta come riferita a se stessa, come affermazione, nel rapporto all’esistenza immediata che vi è connessa. Il fondamento (Grund), proprio perché è tale, è anche una buona ragione (Grund), perché è «buono», del tutto in astratto, non ha altro significato se non quello di essere un affermativo, ed è buona ogni determinatezza che può essere espressa in qualche modo come qualcosa che si ammette essereaffermativo. Si può dunque trovare e addurre una ragione (Grund) per tutto, ed una buona ragione (per es. un buon motivo per agire) può produrre un effetto o meno, avere una conseguenza o meno. Una buona ragione diventa un motivo (Beweggrund) efficace, per es., quando viene accolta in una volontà la quale soltanto la rende operante e ne fa una causa.”””

Georg Wilhelm Friedrich Hegel

Annunci

Un pensiero su “Logica pura 3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...