Prolegomeni al naufragio del pensiero

You-Logos

naufragio logos

Un pensiero si volge a se stesso e si compie dicendo il fondamento, dicendolo in una “proposizione fondamentale”, e in ciò riposa come nel suo compimento, nella sua perfezione. Poi si rivolge a se stesso e si chiede come sia giunto al fondamento, quale via deve essere percorsa per portarsi al suo cospetto, e quale via è stata percorsa di fatto. Qui ha luogo la nascita del problema filosofico del fondamento, nasce necessariamente per un pensiero ri-volgentesi versò sé dopo il suo compimento. Si tratta dunque di un pensiero tornante a sé, ri-tornante, ri-volgente a sé, un pensiero che arretra rispetto alla posizione attuale, che fa della posizione attuale il punto da cui indietreggiare. Qui può darsi l’origine di un trattato di filosofia o l’origine di un naufragio logico. Il naufragio logico, per quanto pericoloso possa essere, è sempre preferibile al trattato, poiché se ben condotto è la condizione del prodursi…

View original post 470 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...